Cerca
  • Ananda

L' angolo della reflessologia 👣

La SINUSITE è un processo infiammatorio dei seni paranasali dovuto a infezioni virali, batteriche e fungine, o a reazioni allergiche.

La sinusite è causata da streptococchi, pneumococchi e stafilococchi e in genere è complicata da un ' infezione virale acuta del tratto respiratorio.

I soggetti che soffrono di sinusite in genere hanno una storia di infezioni acute virali del tratto respiratorio, infezioni dentarie o riniti allergica, in fase acuta vi è congestione nasale con scolo purulento, febbre, dolore nella zona del seno ostruito.

Secondo la medicina tradizionale cinese la sinusite è un accumulo di umidità (catarri ), pertanto occorre evitare gli alimenti che danno umidità : tra questi i latticini, i grassi, i gelati, un eccesso di frutta cruda e verdure crude,sono invece da preferirsi verdure scottate o,ancora meglio, saltate in padella.

Un eccesso di farina bianca facilita la formazione di muco, pertanto sono da preferire cereali integrali .

Lo zenzero è una spezia piccante che può essere utile in caso di sinusite per liberare le vie aeree, può essere aggiunto alle verdure o alle zuppe, depura il fegato e normalizza la flora intestinale.

Lo zinco sostiene il sistema immunitario, ne sono particolarmente ricchi i semi,in particolare si consigliano semi di sesamo, girasole, zucca.

Come centrifugato si può utilizzare succo di cavolo di cui si può installare qualche goccia nelle narici.

Attraverso una buona alimentazione si può prevenire la sinusite e soprattutto in caso di forme croniche si possono evitare riacutizzazioni, un buon aiuto può venire anche dall'utilizzo di rimedi naturali e fitoterapici per i quali vi consiglio di rivolgervi a me


La RIFLESSOLOGIA PLANTARE 👣 può essere un ottimo strumento per velocizzare il processo di guarigione sia in fase acuta che nel cronico e può essere impiegata anche per migliorare la costituzione dell ' individuo e quindi come prevenzione.

Al massaggio dei punti riflessi si può associare con ottimi risultati la stimolazione attraverso l ' utilizzo di fasci di luce colorata (cromopuntura ) oppure attraverso l ' applicazioni di fiori (Floriterapia ).

La luce colorata interagisce col punto grazie al campo elettromagnetico proprio di ogni colore: così i colori caldi, che hanno una lunghezza d'onda maggiore, riscaldano, stimolano, tendono a dare movimento e a velocizzare. Viceversa i colori freddi disinfiammano, raffreddano e rilassano.

L ' utilizzo dei fiori permette di entrare "direttamente a contatto " col malessere emozionale e psichico che ha causato o che sostiene il disturbo .



1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti